Chi sono, cosa faccio

Lo stile, con efficacia.

 

Una storia che nasce da un lontano desiderio e diventa realtà.

Mi chiamo Alberto Trabatti, e nel 2004 ho creato quello che da lungo tempo sognavo: una Torrefazione di Caffè che potesse distinguersi dall’offerta mediocre di un mercato sempre più affollato.

Volevo essere d’aiuto a tanti imprenditori e ad ancor più privati che desiderassero risolvere due grandissimi problemi, quando ne prendevano coscienza, o quando le loro ricerche sembravano giunte ad un triste punto di non ritorno. Ci sono riuscito, e la missione continua, c’è ancora molto da fare dati i numeri del comparto caffeicolo.

Quali sono questi problemi? Certamente farsi riconoscere come superiori nell’offerta del Caffè nel proprio locale, bar o ristorante che sia, proponendo sì qualità spesso sconosciute al grande pubblico, ma che non arrechino fastidio alla salute di chi le degusta. Spesso infatti i sentori di bruciato, muffa, legno, terra, si affiancano a quantità eccessive di caffeina, che possono alla lunga nuocere all’organismo. Questi sono indici chiari ed inequivocabili di scelte sbagliate da parte dell’operatore, oppure acquisti non corretti da parte dei privati nei luoghi di rivendita.

Con il mio sistema ho finalmente risolto queste problematiche. Non si tratta solo di scegliere correttamente le materie prime, che comunque è il primo, tassativo passo, ma anche di lavorarle a dovere rispettando tempi e scadenze aromatiche dei Caffè, non già quelle che per legge ci impongono di scrivere sui sacchetti, perché decisamente eccessive affinché il ciclo funzioni egregiamente.

Se si trattasse solo di fare business vendendovi scarti, chicchi difettosi e annessi, a 3,99€ il kg., forse sarebbe più facile per tutti.

Oppure di darvi le attrezzature in comodato, facendo finta di regalarvele, così l'inganno è completo. Voi andreste a strapagare lo stesso prodotto di cui sopra 30 € o giù di lì, forse sareste anche contenti perché credereste alla gratuità delle concessioni fatte.

Ovviamente i rappresentanti delle torrefazioni che lavorano in questo modo sono addestrati a mentirvi spudoratamente, anche perché dalla menzogna deriva il loro tornaconto economico. Ma, ditemi, non vi sentireste un po’ sfruttati approfittando della Vostra buona fede?

Al contempo tutti possiamo scrivere sui nostri siti e sui social che abbiamo prodotti di qualità. Chi affermerebbe il contrario sapendo di mentire?

Già.

Come faccio, allora, a dimostrarvi che qui da me si lavora in un modo coerente con quel che sostengo?

Venite a Ferrara. Prendete un appuntamento, perché ricevo solo così, ed immergetevi in un mondo diverso. Qui regnano la storia, oggetti del passato e del presente, il mio Museo della Caffettiera, che racchiude interessanti macchine da Caffè dai primi anni del ‘900 al 1980 circa. Assaporate i miei Caffè in un contesto avulso dallo standard piatto e senz’anima delle industrie, poi capiremo se iniziare un percorso di reciproca crescita e soddisfazione. Sarà occasione per fugare eventuali dubbi e perplessità, remore sul cambio di un fornitore storico che però non vi soddisfa più, e tutte le domande che vi potrebbero tormentare e porre ansia.

Il rapporto umano è più importante dei listini, ed il Caffè non va mercificato. Chiedo pertanto gentilmente di omettere le domande sui listini e le condizioni economiche a distanza, per telefono o email, perché non le soddisferò.

Come dite? Non avete tempo? Ritenete di essere troppo lontani da Ferrara per prendervi una giornata o due per curare al meglio i Vostri interessi? Capisco che non sempre il laboratorio sia sotto casa vostra. Ma non credete che i miglioramenti che ne deriveranno, economici, qualitativi e di prestigio possano valere tutto ciò? Sappiate che fornisco realtà straordinarie in Italia e in Europa, per la precisione Spagna, Olanda, Gran Bretagna. E sono passati a visitarmi tutti.

Io la ritengo una questione di scelte. Fatte con stile, ed efficacia rispetto a chi non ha ancora realizzato – ma non perdo mai l’ottimismo – che non basta avere una partita i.v.a. ed una porta da aprire quotidianamente per definirsi imprenditore.

Qualche notizia su di me, se volete approfondire, oltre che sul mio Blog.

Caffè Penazzi: tutto inizia da qui.

La mia storia personale inizia tanti anni fa. Potete leggerla dopo andando direttamente al Blog. 

Ma parliamo ora della prima Bottega storica . La Torrefazione Artlife Caffè era nata nel 2004 a Ferrara, in Piazza della Repubblica 27 e 29, poco distante al Castello Estense. Fu un segno del destino aprirla lì, al caso non credo più. Da Bologna l’istinto ha seguito invisibili tracce della storia passata, creando il laboratorio ove il Signor Arrigo Penazzi aveva aperto il suo nel 1926. Sono stato chiamato dal Genius Loci, a porre seguito ad una storia interrotta all’inizio della Seconda Guerra Mondiale. Fu scoperto poco tempo dopo questo legame invisibile, ma tenace, tra me e lui.

Sino agli anni ’60 il marciapiede ove sorge aveva profumato di Caffè, con altri proseliti di Penazzi. Era giunto il tempo di riprendere il cammino da lui intrapreso. Per questo ho deciso di usare il Brand, registrato nuovamente, Caffè Penazzi, come un grande dono ricevuto.

Gli ultimi sviluppi

Nella mia Torrefazione, che dal 2015 ho trasferito in Via G. Bongiovanni 32, sempre a Ferrara, propongo in degustazione e vendita i Cru e le Miscele di sola Arabica che tosto seguendo manualmente ogni ciclo di lavorazione. Faccio presente una cosa molto importante: NON FORNISCO dal 2017 l'attività ancora attiva in Piazza della Repubblica. Siamo due realtà distinte e indipendenti l'una dall'altra. Questo per evitare confusioni possibili, dato il lungo periodo che vi è stato disponibile.